Tappa 12 da Stoubcy a Barysaw (Bielorussia)

– 6! Più si avvicina la meta e più nascono situazioni nuove da affrontare. Per questo motivo è importante non perdere di vista l’obiettivo della Ride. Arrivare a Mosca.

Sapevamo che gli ultimi giorni sarebbero stati i più difficili e già da oggi non siamo stati smentiti. Per andare in bicicletta e passare con i camper, servono strade possibilmente asfaltate che non siano autostrade (dove c’è il divieto di circolazione per i velocipedi). Sembra banale, ma qui in Bielorussia (ci aspettiamo lo stesso in Russia), non lo è. Siamo in difficoltà nel trovare le strade con le caratteristiche che ci servono.

Tappa 12-2 Oggi abbiamo interrotto due volte la Ride per valutare cosa fare e trovare l’alternativa alle autostrade. Questo comporta un disagio per tutto il team. Chi sta in strada, non può mantenere un ritmo costante, si deve fermare e riprendere, magari dopo un bel po’ di tempo. Per le gambe già affaticate, questo non è un buon modo di fare un lungo sforzo.

Anche in camper, sale il nervosismo che non aiuta a trovare buone soluzioni.

Comunque, abbiamo portato a casa la 12 tappa che prevedeva l’attraversamento della capitale Minsk, quasi 30 km per entrare e uscire da questa metropoli, molto caratteristica, ben organizzata, pulita e in continua crescita.

Tappa 12 - 5

Poi ancora lunghi saliscendi, tanto traffico e …poca soddisfazione.

Fatti quasi 150 km e un generoso ristoro in un caratteristico hotel in periferia di Barysaw, in mezzo ad un fitto bosco.

Tappa 12-4

Il pensiero è già a domani, ultima tappa interamente in Bielorussia, stesse difficoltà di oggi per cercare il percorso adeguato alle nostre esigenze. Probabile qualche tratto su strada sterrata…scelta che preferiamo rispetto ai giri interminabili su strade che definire asfaltate è assolutamente poco credibile.

Siamo determinati, preparati e pronti a tutto.

Arriveremo a Mosca !!!

Da Ride to Moscow, Roberto Travan.