Tappa 8 Kielce – Pulawy (Pol)

Superati i primi 1000 km del percorso, continua il piacevole attraversamento della Polonia. Ci sentiamo oramai ben affiatati nell’organizzare tutti i dettagli necessari a far procedere la Ride come da programma.  I due team di assistenza che procedono in camper, hanno mansioni diverse e si muovono in tempi diversi. Il camper 2 dove la responsabile è Valeria, dopo la partenza, va avanti fino alla programmata sosta dopo 100 km ca. Procedendo in avanscoperta, può segnalare al camper 1 (dove ci sono io) se ci sono problemi sulle strade, poi appena trova lo spazio giusto per fermarsi, organizza un veloce pranzo (pasta in bianco con olio e parmigiano!), per quando arrivano i ciclisti. Noi del camper 1 siamo sempre con Alessandro, Arturo e Paolo. Li seguiamo o anticipiamo come delle ombre, per assicurare la precisa scelta della strada e garantire l’assistenza tecnica e alimentare.

Fatta la pausa, il camper 2 va direttamente a fine tappa per organizzare la logistica in attesa del nostro arrivo. Parte del team del camper 1, al momento di pausa, se non sono previste difficoltà di navigazione fino alla fine dell’itinerario di giornata, scende su strada in bicicletta con i tre protagonisti. Dicono (i tre), che averci vicino anche su strada gli aiuta, ma non ne siamo certi (!?). Sicuro è che anche a noi, appassionati di movimento e anche di bicicletta, fa un gran bene, sfogare un po’ di energia e tensione accumulata, su strada. Infatti, non ci tiriamo indietro e la media resta sempre alta.

Così procede giorno dopo giorno Ride to Moscow, ora siamo arrivati a Pulawy, dopo una ventosa giornata, 135 km fatti in circa 4h e 45 minuti. Il pensiero corre già al confine con la Bielorussia. Altro passaggio importante, ma è ancora presto per parlarne. Mi godo il primo pomeriggio con un qualche ora di riposo. Ci voleva, e penso di essermelo meritato…

A domani

Roberto Travan

Tappa 8- 3

 

Tappa 8 -2