Manuel Polo, un giovane alla conquista del mondo e dell’Atlantico

Ancora un socio giovane della BCC di  Staranzano e Villesse pronto per una sfida vincente nello sport come nella imprenditorialità.

E’ il caso di Manuel Polo, velista della Società Velica Oscar Cosulich dove ha iniziato a muovere i primi passi nel 2000 e che si è distinto già a livello nazionale per la partecipazione a regate d’altura come la Rimini Corfù Rimini nella classe 650, in cui gareggiano imbarcazioni di piccole dimensioni adatte a veleggiate in solitario o con due membri d’equipaggio“Dal 2013 sono stato poi chiamato inaspettatamente su un team di grande prestigio: Duvetica Sailing Team; una persona infatti si era sentita male e cercavano un membro dell’equipaggio per una regata a Trieste, al che Sandro Alberti, uno dei migliori velisti del panorama Italiano, che conoscevo solo per fama, si è fatto dare il mio numero dalla SVOC e mi ha chiamato.  Da quel momento ad oggi partecipo con loro ai più grandi avvenimenti della vela d’altura italiana e internazionale, vincendo per due anni di seguito il campionato Italiano Assoluto d’altura”.

Dopo la laurea in ingegneria navale, Polo sta ora vedendo di progettare uno scafo di categoria Mini 650 avendo nei suoi desideri e nelle sue possibilità la partecipazione alla regata che dalla Bretagna pone l’arrivo nelle Antille dopo 7.500 chilometri di mare.

 

Largo ai giovani. Polo in Atlantico